09 settembre 2007



Bonnet(bunet)

Ta taaaann.Eccomi qui, fresca come un ruscelletto di montagna e leggera come un passerotto!Posso affermare quest'anno di essermi davvero riposata.E' incredibile, quest'estate ho staccato la testa da tutti gli affani dell'inverno,mi sono davvero estraniata dal quotidiano!Che bello...e mi è riuscito anche piuttosto bene.
A volte facevo addirittura fatica a ricordare...come si fa un uovo all'occhio di bue.
Per forza non ho più pubblicato post, ho chiuso il gas dei miei fuochi e ho mandato in vacanza anche loro.E vai di ristoranti, gastronomie...mamme e sorelle che cucinano per te con tanto amore, sagre di paese e quant'altro.



Ogni anno, al ritorno dal mare mi convinco sempre di più che la vita di mare mi calzerebbe a pennello.Chissà che in un futuro non troppo lontano decida di fare i bagagli e scappare.C'è chi è d'accordo con me?
Per ora non posso fare altro che consolarmi cucinando qualcosa al cioccolato, che si sa solletica il buonumore...nell'attesa di tempi migliori!!!

dosi per circa 6 cocottine :

220 g di latte fresco intero
80 g di panna fresca
100 g di amaretti secchi
50 g di cacao zuccherati setacciato
10 g di rum (facoltativo)
2 uova intere
1 tuorlo

Versate il latte e la panna in una scodella, mescolate. Aggiungete il cacao setacciato, gli araretti sriciolati grossolanamente, le uova e il rum.














Con una frusta da cucina, amalgate gli ingredienti senza montare il composto. Lasciate riposare per 20 minuti a temperatura ambiente.Riempite le monoporzioni fino a un dito sotto il bordo.
Riscaltate il forno e portatelo alla temperatura di 170 gradi.
Posate su una placca le cocottine, mettetela in forno e riempitene il fondo con un dito scarso di acqua fredda.
Cuocete per circa 45 minuti.
Lasciate raffreddare e mettete in frigo.

10 commenti:

Adrenalina ha detto...

D'accordo con te, scapperei anche io!
Fantastico questo dolce e bellissime le fotografie.

uovosodo ha detto...

...grazie adrenalina!

ape ha detto...

il mare d'inverno assume belle sfumature e induce riflessioni: gastronomiche e non!

Jelly ha detto...

Bentornata nel mondo dei foodblogger! E con una ricetta molto invitante!

uovosodo ha detto...

Ape:allora che dici, faccio le valigie!?

JellY:la spiaggia della tua foto, mi fa venire ancora prima voglia di scappare(e dire che il peggio deve ancora venire)

bian ha detto...

Bentornata uovosodo! Felice di rivederti!

il Signor Panza ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
uovosodo ha detto...

Bian: grazie bian...bentornata anche a te

Gloricetta ha detto...

Beh, questo dolce mi attira moltissimo...e il mare anche! Anche a me succede spesso di pensare che potrei trasferirmi in un posto di mare. Magari non su una spiaggia che durante l'estate viene presa d'assalto, ma un posticino tranquillo dove il ritmo del mare consiglia il ritmo alle persone.

uovosodo ha detto...

Gloricetta: ah, come mi capisci