13 febbraio 2007

"Hosomaki"di pollo, prosciutto ed erbe aromatiche

Nella cucina giapponese l' "hosomaki" è un semplice rotolino a base di riso condito(con un'emulsione a base di aceto di riso e zucchero ),pesce o verdura,avvolti da un foglio di alga nori(quella nera, per intenderci).
Così è nella tradizione della cucina giapponese.
Da noi però il sushi a volte viene affrontato in maniera creativa, da personaggi del calibro di Moreno Cedroni, per esempio, che inventò a suo tempo il "susci"che si distingue dal"sushi", una distinzione grammaticale che ne caratterizza, maccheronicamente l'appartenenza, sfruttando quella che sicuramente nn è solo una cucina , ma una filosofia di vita, adattandola a prodotti mediterranei.
Il che devo dire mi ha sempre molto affascinato e, onestamente, nn ha mai deluso le mie aspettative.
In reltà la ricetta a seguito, vuol fare una pernacchia al sushi(che a me piace molto),in modo ironico.


4 fette di petto di pollo (possibilmente ruspante)
4 fette di prosciutto cotto
un mazzetto di prezzemolo fresco tritao
2 rametti di maggiorana fresca tritata
sale alle erbe
3 cucchiai di farina 00
vino bianco per sfumare
Con un coltello molto affilato, tagliare a "portafoglio il pollo, batterlo con un batticarne, salarlo, spolverarlo del trito di erbe e farcilo con una fetta di prosciutto cotto.
Avvolgere il pollo su se stesso e fermare con dello spago da arrosto.
Infarinare .In una padella, scaldare dell'olio di oliva, far rosolare gli involtini, sfumare col vino.Far cuocere per altri 10 minuti.
Togliere dal fuoco, dividerli dal sughetto di cottura e far intiepidire.
Tagliare ogni involtino in 4 cilindretti, disporli su un piatto e usare la salsina di cottura, posta in una scodellina(quella che solitamente si usa per la salsa di soia) come intingolo.

8 commenti:

il Signor Panza ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
LoStupido ha detto...

beh questi... me li sbranerei.
mia mamma fa una roba simile ma secondo me ci mette meno cose dentro.
finalmente una ricetta in cui apprezzo ogni ingrediente.
il berso sul suo blog ha messo una ricetta di sua invenzione strana da dio!

Kja ha detto...

Umm sono molto carini ma secondo me sono dei maki di pollo. I nigiri sono costituiti da una pallina di riso acidulato, con sopra un pezzetto di pesce o frittata ed eventualmente legati da una strisciolina di nori. Realizzarli e` estremamente difficile, richiede molto anni di studio ma vedere un vero sushika che li realizza e` affascinante: in pochi secondi inmumidisce le mani e realizza "la pallina", insaporisce con il wasabi e appoggia la fettina di pesce, abbastanza lunga da ricoprire abbondantemente il riso, in modo che intingendo poi nella soia il boccone di sushi non si sbricioli. I maki invece sono come li descrivi tu.

uovosodo ha detto...

Kja:azz...e dire che ho lavorato un anno in un sushi bar...hai ragione tu, trattasi ,il mio, di un lapsus...hosomaki,intentevo,cambio subito il titolo,
Grazie

nini ha detto...

E proprio bello il tuo blog!!
e questi involtini..perfetti!!

ape ha detto...

ho provata la tua ricetta ed è venuta una bontà!

uovosodo ha detto...

Ape: ah che bello!!

max ha detto...

che belli questi maki, da provare immediatamente!

complimenti ancota per il blog!!